CRYOGENIC DISPERSAL (versione digitale)

Album digitale

Riedizione dell'album in formato digitale uscito originariamente il 30 Novembre 2016 in formato CD-R.

Cryogenic Dispersal è il titolo dell'album dietro il quale si cela il combo costituito da Maurizio Bianchi / M.B. e Paolino Canzoneri, primo album che vede ufficialmente insieme due personalità diverse dell'elettronica. Maurizio Bianchi è considerato un vero e proprio pioniere dell’elettronica sperimentale, in particolar modo dell’industrial. Un musicista eclettico che ha fatto sentire il suo primo vagito sonore negli anni 80 con una vastissima discografia fatta di musicassette, ad oggi perle rarissime, vinili e CD ancora meta di collezionisti e di appassionati; da allora ha prodotto una serie di nastri e album. Paolino Canzoneri nella sua esperienza di non-musician come ama definirsi, ha sempre percorso territori musicali coraggiosi e mai banali, una ricerca sonora a 360° attraverso i suoni dei synth modulari e non solo. Alle spalle vanta anch’egli numerose pubblicazioni e collaborazioni con artisti di varia elevatura. “Cryogenic Dispersal” è il lavoro di due menti che, come i binari di una stazione ferroviaria, hanno viaggiato su linee parallele per molto tempo, senza mai incontrarsi. Due binari che improvvisamente raggiunto una coincidenza metafisica, il punto in cui tutto si unisce e la distanza diventa un’utopia. Maurizio Bianchi e Paolino Canzoneri hanno realizzato un disco che in quattro tracce, 72 minuti di musica, racchiude quelli che sono gli aspetti più intimi dell’animo umano. Strade buie attraverso gli oscuri lidi della coscienza, lande desolate attraverso cui si articolano elementi del paesaggio circostante che riescono a dare colore e forma a tutto ciò che c’è di nuovo e apparentemente astratto. Sonorità che rievocano la natura che si muove, attraverso un dinamismo generato da un gioco di luci e ombre. Tutto si attenua, sembra che manchi la terra sotto ai piedi, l’eco di un urlo all’interno di una voragine al centro della terra e poi si placa, c’è il riassesto e il silenzio. Maurizio Bianchi commenta l'album con parole forti e chiare “Un album imponente fra asperità elettroniche e frustate elettrostatiche. I titoli dei quattro brani rappresentano un ottimo comune denominatore poiché hanno l'incidentalità degli eventi e questo scomunica ulteriormente i fautori della fatalità male assistita. La musica possiede una sostanza profonda e disintegrativa del suono puramente metallizzato con dense nebulosità industriali che si amalgamano con sintetica intensità espressiva“. Un disco intimo, intenso e che va assolutamente ascoltato poiché realizzato da due menti in grado di far catapultare l’ascoltatore presso angoli ignoti della mente umana.

  • Malfunctioning Sector [00:18:32]
  • Critical Error [00:18:43]
  • Break Balance [00:16:46]
  • Cryogenic Dispersal [00:18:20]

  • Nuovo mastering: Nicola Manzan

    Pubblicazione versione digitale: 28 Settembre 2022


    Track Cryogenic Dispersal:

       

  • HOMEPAGE
  • Progetto

    pensieri e suoni onirici, eterei, meditativi e ambientali. elettronica sperimentale e minimale

     paolinocanzoneri[at]gmail[dot]com

           

           

           

           

       

    Recensione Blow Up Magazine
    n° 225 Febbraio 2017